Cassandra

Oratorio teatrale ispirato a testi di Licofrone, Eschilo e Euripide.Nell’ultimo anno della guerra di Troia, un messaggero spaventato ci guida nel tempio di Apollo, dove la profetessa Cassandra è rinchiusa. Nessuno la deve ascoltare, nessuno crede alle sue profezie, e tuttavia il re Priamo, suo padre, ne richiede dettagliati resoconti. Apollo ha abbandonato il tempio e tuttavia ossessiona Cassandra con la sua presenza invisibile. Poco più che bambina ella ha rifiutato la violenza degli dei e degli uomini e ora lotta per mantenere accesa la fiamma della propria umanità, in un tempio vuoto, nel cuore della guerra. Costretta a vedere in ogni bambino un giovane soldato in una pozza di sangue, la profetessa deve accettare le peggiori manifestazioni dell’umano e del divino, danzando in punta di piedi verso la distruzione, gridando la verità, in una metamorfosi che chiameranno follia.

Di Giulia Salis
Regia Ruggero Caverni
Con Giulia Salis e Marco Giacomini
Musiche originali dal vivo Francesco Forges e Stefano Gerace

Guarda il trailer